Chakra & Ayurveda

Il termine Chakra in sanscrito significa "ruota” o “vortice di energia vitale. I principali sono 7 e sono posti lungo la colonna vertebrale, a partire dal sacro fino al centro del cranio.I Chakra regolano il funzionamento di varie parti del corpo e delle ghiandole a secrezione interna del sistema endocrino. Ogni Chakra vibra con una determinata frequenza energetica ed è responsabile di un proprio livello di consapevolezza.Per avere una salute perfetta è necessario che i Chakra e quindi l’ intero sistema energetico dell’ uomo, sia in armonia. Quando singoli Chakra o parte di essi sono disturbati o bloccati si creano disarmonie interiori che danno luogo a disturbi fisici.

Più precisamente, i chakra sono centri di energia collocati alla superficie del corpo eterico, che è il supporto energetico del corpo fisico. Il corpo eterico è composto da correnti sottili molto fini e il loro incontro nel corpo determina degli incroci, chiamati anche centri eterici.
Attraverso i chakra scorre il prana, che letteralmente significa “respirazione, soffio vitale”. Si tratta di un’energia cosmica che penetra e conserva il corpo e si manifesta sotto forma di respiro. L’Ayurveda distingue categorie diverse di prana:

  • prana, l’essenza del respiro, la forza vitale pura in sé
  • vyana, che veglia sulla circolazione sanguigna
  • samana, che sorveglia i processi di assorbimento e di assimilazione del cibo e mantiene l’equilibrio del corpo vigilando sui metabolismi legati all’alimentazione
  • apana, che assicura l’eliminazione di tutte le materie utilizzate e controlla la parte inferiore del corpo
  • udana, che agisce sulla parte superiore dell’organismo e crea un legame tra la parte fisica e le parti sottili dell’essere.”

 Questa energia “pranica” che penetra in ciascun chakra, invia, perpendicolarmente alla superficie del corpo eterico, delle onde secondarie e circolari, che suggeriscono l'immagine di un sasso lanciato in acqua. Per questo di parla di “ruote”.

I sette chakra si trovano lungo la Sushumna , il canale principale che trasmette l’energia sottile lungo la colonna vertebrale e attraverso cui la Kundalini risale, nel corso del risveglio spirituale dell’essere umano. Durante il risveglio della Kundalini, l’energia sottile risale dal primo chakra, situato in basso, fino al settimo, attivandoli tutti uno dopo l’altro. I chakra principali sono talvolta descritti come “fiori di loto” dal numero variabile di petali, che dipende dal numero di nadi che si irradiano a partire da ogni chakra. Ogni chakra principale corrisponde a una ghiandola endocrina importante del nostro corpo e controlla aree e funzioni fisiche specifiche. Lo stress, le malattie, la depressione, le ostruzioni circolatorie, le cisti ovariche e molti altri problemi di salute si manifestano nei chakra contemporaneamente alla loro manifestazione fisica, o anche prima. Il chakra in relazione all’area del corpo colpita risulta più oscuro, torbido, opaco e meno “vivido” del resto dell’aura.

Le tecniche dell’Ayurveda e dello Yoga permettono di pulire, sbloccare e fare scorrere di nuovo l’energia nei diversi chakra per risolvere il problema a cui quel chakra ha reagito.

Posizione dei Chakra nel corpo

-             Il chakra corona: posizionato nella parte superiore della nuca, corrisponde alla ghiandola pineale ed è responsabile del cervello e del sistema nervoso.

-             Il chakra delle sopracciglia: posizionato al centro della fronte, nella sede corrispondente al “terzo occhio”, corrisponde alla ghiandola pituitaria ed è responsabile della fronte, incluse le tempie e il sistema carotideo.

-             Il chakra della gola: si trova alla base della gola, corrisponde alla ghiandola tiroide ed è responsabile della gola, del collo e del sistema branchiale.

-             Il chakra del cuore: posto al centro del petto, corrisponde alla ghiandola timo, è responsabile del cuore, dei sistemi circolatorio e cardiaco, dei polmoni e dell’area del petto.

-             Il chakra del plesso solare: posizionato tra l’ombelico e la parte inferiore dello sterno, corrisponde al pancreas; è un centro di energia importante e responsabile dello stomaco, dell’intestino, del fegato, degli occhi, della pelle e del sistema muscolare.

-             Il chakra sacro: si trova al centro dell’addome, corrisponde alle gonadi ed è responsabile del sistema riproduttivo e dell’area lombare.

-             Il chakra radice : si trova tra gli organi sessuali e l’ano, corrisponde alla ghiandola surrenale ed è responsabile della struttura ossea (inclusi i denti), del nervo sciatico e di altri componenti del plesso sacro, delle gambe, della pelle, delle anche e del senso dell’ olfatto.

Molti disturbi del corpo derivano da scompensi che si verificano nel flusso delle forze vitali che passano attraverso i chakra, centri o ruote di energia che influenzano le funzioni organiche, l’attività ormonale, le emozioni e i pensieri. L’origine di questi scompensi può essere imputata ad uno stile di vita scorretto, ad una respirazione incompleta, a posture sbagliate e allo stress dovuto soprattutto al mancato rispetto dei propri ritmi naturali (interazioni tra l’uomo, la natura e l’universo). Il corso insegna diverse tecniche in funzione delle tre costituzioni (Vata, Pitta, Kapha) con riferimento alle diverse zone corporee influenzate dai 7 chakra che possono essere armonizzati attraverso un’attenta alimentazione, specifiche posture fisiche, esercizi di respirazione, tecniche di meditazione e di rilassamento.

L'Ayurveda armonizza i 7 Chakra con:
•Massaggi e trattamenti con pressione sui punti Marma
•Rimedi erboristici, oli medicinali
•Dieta sattvica (vegetariana, ricca di prana)
•Pratiche dello Yoga (asana, pranayama, meditazioni, mantra..)
•Minerali e cristalli
•Per potenziare le cure e velocizzare la guarigione è raccomandato di praticare regolarmente tecniche yogiche di interiorizzazione e consapevolezza (pranayama, mantra, meditazione).

Questi metodi sono consigliati come accompagnamento ad altre terapie mediche, in caso di malattie croniche, debolezza del sistema immunitario, malattie del sistema nervoso e disturbi psichici.


Per info gaecamagni@gmail.com